Angelo Coscia

Angelo Coscia               

si presenta come uno “scrittore di favole per bambini”, ma chi lo conosce sa che dietro ai suoi libri c’è tanto di più. La favola per lui rappresenta un reale strumento educativo e di espressione di un mondo emotivo ricco e variegato, che utilizza quotidianamente nel suo lavoro di Animatore sociale. I suoi libri sono l’espressione non solo di ciò che ha imparato dalle persone incontrate (tanti dei suoi personaggi sono rappresentazioni di incontri reali), ma soprattutto di ciò in cui crede e del suo modo di vedere e vivere la vita. In ogni libro si mettono in gioco le esperienze personali, che Angelo ha maturato nel suo essere un motociclista che “ha fatto strada” per incontrare persone simili o diverse con cui aprire alleanze, nel suo essere un animatore per bambini con il dono speciale di usare il loro stesso linguaggio, nel suo essere un educatore del disagio senza giudizio, tra adolescenti, tossicodipendenti, madri e padri che chiedono aiuto.

Nel rispetto più pieno della tradizione letteraria legata alla favola, le sue narrazioni prendono spunto da una realtà osservata e meditata, tradotta in pensiero creativo, in un’originale lettura che spinge alla riflessione serena su se stessi e sul proprio cammino. I suoi personaggi sono dei “ricercatori”, dei viandanti il cui cammino ha come obbiettivo “l’uomo”, le radici, l’essenza, la conoscenza di se stesso. Olivier, Bardil, Logean non sono personaggi statici, ma dinamici nel loro stesso mutare capitolo dopo capitolo. Insieme a loro il lettore ha la possibilità di viaggiare, i bambini con la fantasia, gli adulti attraverso tracce di reale quotidiano, trovando e sciogliendo dilemmi. L’uomo che ricerca è l’uomo che genera solidarietà, vicinanza, accoglienza, coerenza, “compagnia”, come Antoine che trasforma il carrozzone in casa, la compagnia in famiglia, lo spettacolo in magia della vita.

Coerente con le personali scelte comunicative, pur utilizzando uno stile letterario completamente diverso, Angelo offre un secondo filone con “Quaderno sporco di un venditore di poesie”, dedicato esclusivamente al mondo dei “grandi”. Sulle tracce della Beat generation, in una danza continua fra prosa e poesia, si racconta la “ricerca” dell’uomo con i toni forti di una realtà cruda, a tratti depressa a tratti esplodente di rabbia, lontana dalla fantasia e dalla favola, ma con lo stesso finale: il raggiungimento dell’equilibrio nella conoscenza dell’unica verità possibile: l’uomo e la sua essenza.

Il suo ultimo lavoro Vita sui trampoli offre la possibilità di guardare da una diversa prospettiva la vita ragionando su scelte e situazioni senza mai perdere l’ironia.

Vai ai Miei Libri…

Pubblicazioni e riconoscimenti
Dal  2000 Iscritto all’Associazione degli Autori”
2000 3° classificato Premio Nazionale Artistico Letterario “Capaccio Paestum: Un premio senza barriere”, a cura dell’Associazione Disabili e Non, per il racconto di narrativa “Olivier”
2000 Pubblicazione del Racconto di narrativa “Olivier” a cura della Casa Editrice Montedit
2002 Finalista al premio J. Prevet e meritevole di pubblicazione per testi poetici, a cura del Club degli Autori
2002 Finalista al Premio  “Città di Melegnano” sezione poesia, a cura del Club degli Autori
2002 Pubblicazione del Racconto di narrativa “Logean”, a cura della Casa Editrice Montedit
2003 Cura del report “Progetto Educa-azione”, in cui si riportavano i risultati di un laboratorio di scrittura creativa da me condotto con bambini di classe quinta di alcune scuole elementari del territorio salernitano
2004 Luglio – Pubblicazione articolo dal titolo “Giocare, un’esperienza da condividere“ su “Infanzia Felix”, mensile edito da Fondazione Banco di Napoli per l’assistenza all’Infanzia
2005 Finalista premio J.Prevet e  meritevole di pubblicazione per raccolta di favole, a cura del club degli Autori
2006 Pubblicazione con la casa editrice Montedit di due testi “ Le mie favole” e “I giorni del giullare” narrativa.
2007 Primo premio al concorso internazionale di letterature “Nuove lettere” sezione raccolta poesie
2008 Pubblicazione a cura dell’ICI del testo di narrativa “Successe un giorno…”
2009 Pubblicazione articoli sull’animazione all’interno della rivista “Via delle Vette” edita dall’Associazione Comunità Emmanuel Lecce
2010 Pubblicazione  della raccolta di poesie “Quaderno sporco di un venditore di poesie” con la casa editrice Albatros il Filo
2009- 2010 Pubblicazione articoli sulla rivista periodica Tangram  “Rivista sul gioco e le attività ludiche” sul tema del gioco.
2010 Pubblicazione e collaborazione con rivista periodica Caos informa giovani diretta da “La Tenda centro studi e formazione”
2012 Pubblicazione di “Racconti dalla stanza di Aurora” casa editrice Albatros il Filo
2012 Pubblicazione con I’M IN del volume: “Favola di città”
2013 Pubblicazione con Albatros – il filo del romanzo “La compagnia di Antoine”
2013 Pubblicazione con Saremo Alberi volume Favola: “Io ci sono”
2016 Collaborazione con rivista mensile Madrugada Gruppo editoriale Associazione Macondo
2017 Collaborazione per editoriali del webmagazine www.freelancenews.it
2017 Pubblicazione con Albatros edizioni del racconto “Legami invisibili”
2018 Pubblicazione con Albatros edizioni dei romanzi

“Una vita sui trampoli”

“racconti ebri di meraviglia”

“dolce amaro Sentire”

“La compagnia di Antoine”

“legami invisibili”

“il grande albero”